La frana del 4 Novembre

 

Con il livello dell'acqua nel bacino artificiale del Vajont a quota 640 metri s.l.m., il 4 novembre 1960, dal versante sinistro della valle cadde una frana di 700.000 metri cubi, di materiale incoerente.
La frana provocò danni, ma nessuna vittima. Sollevò un'onda che si abbattè sugli edifici fortunatamente vuoti perché prossimi ad essere coperti dall'invaso, lesionò ed allargò crepe in altre costruzioni e nei terreni circostanti.
Fu indubbiamente un chiaro segnale dei pericoli incombenti e soprattutto una prova indiscutibile a favore di coloro che sollevavano il problema della sicurezza. Tra queste persone bisogna citare Tina Merlin, giornalista dell'Unità, che aveva denunciato i problemi di sicurezza e le ingiustizie relative al comportamento della SADE nei confronti degli abitanti di Erto e Casso molto prima che la tragedia si compisse; è stata però a sua volta denunciata per notizie false e tendenziose atte a turbare l'ordine pubblico. Venne però assolta il 30 novembre 1960 perché nulla vi era di falso, esagerato o tendenzioso.
La frana del 1960 fornì dati, indicazioni e conferme importanti.
Come detto, la frana del 1960 non provocò morti, ma in seguito ad essa si aprì sul versante del monte Toc un lunga frattura con profilo ad "M" (quella che verrà poi soprannominata dalla storia "la M di Muller") che corre sul monte Toc ad un'altezza di circa 1200 metri di altitudine; questa frattura segna il perimetro della futura frana del 1963. Essa ha un fronte di circa 2,50 chilometri, percorre praticamente tutta la parete del monte Toc che si affaccia sul bacino artificiale del Vajont, sulla sponda sinistra della valle (vd. fotografia nella Mostra Fotografica).

 

Orari di apertura

Ufficio Pro Loco 

Lunedì dalle 15.00 alle 18.00

Dal martedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:00

Sabato dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00

Museo "Longarone Vajont Attimi di storia"

Lunedì dalle 15.00 alle 18.00

Dal martedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:00

Sabato dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00

 Domenica e Festivi 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00

Richiesta servizi Proloco

Recapiti della sede

Sede Proloco Longarone

Vuoi contattarci?

contatti